Mamme in carriera: come organizzare le giornate

Mamme in carriera: come organizzare le giornate

Il Covid ha portato a galla molte difficoltà, tra cui il complicato equilibrio che attende le mamme in carriera. Spesso si ritrovano a dover gestire al meglio sia il proprio lavoro che la casa e la famiglia, e non si tratta di un compito facile, come si può leggere in molti degli articoli su Iitnews, nella categoria dedicata proprio al Covid 19. L’arrivo dello smart working ha trasformato la casa nel luogo di lavoro e ciò, se per alcuni è diventato un vantaggio, per altri ha totalmente cambiato il proprio modo di vivere e organizzare le giornate.

In questo articolo abbiamo selezionato alcuni utili consigli da applicare ogni giorno, per rendere più leggero il proprio clima casalingo, senza trascurare l’importanza del lavoro. Sono molte oggi le mamme che cercano di capire come affrontare insieme vita lavorativa e familiare e che hanno bisogno di consigli come questi, e abbiamo deciso di fare la nostra parte, offrendovi il nostro aiuto e la nostra esperienza.

Questione di equilibri

La prima cosa da fare è ricordare che in casa non si è soli. Sia il partner, se presente, sia i figli, sono dei veri e propri alleati, su cui fare affidamento. Altrimenti il rischio è quello di finire preda dello stress che colpisce molto le mamme che lavorano, che come scritto qui sono le più colpite. I vari compiti che riguardano la gestione della casa, così come quella dei figli, non devono ricadere necessariamente sulle spalle della mamma. Anzi, è vero il contrario: la mamma può approfittare dei suoi “alleati” in casa per organizzare al meglio tutto ciò che c’è da fare, assegnando e delegando agli altri alcune operazioni.

Dobbiamo uscire dall’ottica delle “supermamme” responsabili di ogni dettaglio nella cura della casa, perché altrimenti la loro salute potrebbe risentirne. Il lavoro e la carriera possono già portare abbastanza nervosismo, pensieri e preoccupazioni, e per questo il resto della famiglia non deve essere un peso, ma più un appoggio e un sostegno, un aiuto a cui non si può rinunciare.

L’importanza di collaborare e delegare

Collaborare e delegare è importante non solo per la mamma, ma per tutta la famiglia. Della sana collaborazione può rendere i figli più indipendenti fin da piccoli, insegnando loro quanto la cura della casa sia un affare di tutti, e non solo dei genitori.

In più collaborando si possono ridurre di molto i tempi delle faccende domestiche, così da avere al più presto del tempo libero da passare insieme, magari per giocare con i propri figli. Se la casa è già tutta sistemata la mamma può portare i ragazzi al parco o a fare una passeggiata. Un vantaggio per tutta la famiglia, che può essere spiegato ai figli per spingerli a una maggiore collaborazione.

Organizzare nel dettaglio

Per una mamma in carriera l’organizzazione delle giornate è essenziale. Devono essere presenti determinati orari da rispettare, così da evitare degli inutili sprechi di tempo. C’è un orario per la colazione, uno per il pranzo e uno per la cena. Allo stesso modo dobbiamo mettere in chiaro quali sono gli orari in cui si è impegnate con il lavoro, così da rendere esplicito a tutti che non è il momento migliore per disturbare.

Non bisogna sottovalutare l’importanza delle attività extrascolastiche dei bambini. Ci sono dei momenti in cui saranno impegnati con i compiti, e altri in cui invece vanno accompagnati a fare sport. Per quanto riguarda l’attività sportiva di solito sono presenti orari ferrei, per cui basta organizzare la propria settimana tenendo in considerazione questi impegni fissi.

Siate flessibili

Preparatevi con consapevolezza agli imprevisti. Durante la giornata possono accadere degli eventi del tutto imprevedibili, che potrebbero mandare a monte la nostra organizzazione definita con precisione. Si tratta di un qualcosa del tutto normale, ed è fondamentale prendere questi avvenimenti con filosofia, senza lasciarsi andare al nervosismo.

Meglio invece una forma mentis da problem solver, così da analizzare in pochi secondi cosa sta accadendo, per risolvere il problema e tornare alla normale organizzazione delle nostre giornate. Lasciarsi andare all’ansia è invece il modo più veloce per peggiorare la situazione. Con un po’ di flessibilità possiamo prepararci a ogni evenienza, senza trasformare piccoli ostacoli in tragedie.

Alleanze extra-familiari

Le amicizie sono importanti, così come i rapporti interpersonali con gli altri genitori. Avere dei buoni rapporti può essere utile per tutti, ed è fondamentale stringere delle buone reti di relazioni. Approcciamo le altre mamme durante lo sport o a scuola, magari prendendo un caffè insieme e conversando del più e del meno. In questo modo quando qualcuna della squadra avrà bisogno le altre mamme potranno dare una mano.

Ad esempio il nostro lavoro potrebbe impedirci di andare a prendere i ragazzi dopo l’attività sportiva, e potremo così chiedere a qualche altra mamma di riportare a casa i nostri figli. Anche noi nel caso potremo fare lo stesso, in un rapporto di sana e proficua collaborazione.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi