Come fare i capelli ricci col phon

Capelli ricci

C’è poco da fare: chi ha una voluminosa chioma riccia passa le ore a lisciarla nella speranza di non uscire di casa sfoggiando una sorta di criniera (sforzi nella maggior parte dei casi malpagati) e chi ha la fortuna di avere capelli lisci e sempre in ordine, farebbe di tutto per rendere i suoi capelli mossi o, meglio ancora, ricci.

Se appartenete a quest’ultima categoria e siete fortemente decise a modificare il vostro look, continuate a leggere: troverete tutte le dritte del caso.

Capelli ricci e ben definiti

Partiamo proprio dagli albori: sottraetevi ai vostri impegni per un’oretta abbondante e concedetevi un po’ di sano relax facendo uno shampoo ristoratore. Una volta finito di lavare la testa, tamponate delicatamente i capelli, guardatevi bene allo specchio e accertatevi di volere davvero avere a che fare con una chioma riccia e voluminosa.

In questa fase potreste, soprattutto se normalmente la vostra capigliatura mal si adatta ai cambiamenti, utilizzare dei prodotti specifici per arricciare e fissare l’acconciatura. Fatto ciò, procedete con un’asciugatura sommaria e armatevi di una bella spazzola tonda dal diametro medio-grosso. Su di essa avvolgete, ciocca per ciocca (vi basterà un’ora?), i vostri capelli e, partendo dalle punte, risalite con il phon sino a raggiungere la sommità del ciuffo in questione. Togliete la spazzola gradualmente assecondandone il movimento circolare e fermandovi ad ogni giro per fonare nuovamente la stessa porzione di capelli. Tale operazione va ripetuta per tutta la chioma.

Abbiate cura, per dare al vostro look un aspetto più naturale, di lavorare inclinando diagonalmente i vari ciuffi quando agite sulle porzioni laterali della capigliatura, orizzontalmente per tutte le altre parti. Finito di armeggiare con spazzola e asciugacapelli, rafforzate i ricci con ferro e piastra dividendo ancora in ciocche tutta la capigliatura (fate in modo che i ciuffi siano gli stessi che avete tentato di definire con l’asciugatura). Ricordate che il ferro o la piastra possono essere attaccati alla radice o a metà ciuffo, dipende dal risultato che si spera di ottenere.

Se questa operazione non fa per voi (non avete tempo, pazienza e manualità) lavorate direttamente con un arricciacapelli o con una piastra: soprattutto se avete i capelli lunghi potrebbe essere la soluzione ideale! Non sapete dove procurarveli? Vi consiglio di dare un’occhiata sul sito https://www.contropelo.net: avrete solo l’imbarazzo della scelta!

Metodi alternativi

Ecco qualche metodo alternativo che magari vi potrebbe arricciare i capelli in poche e semplici mosse senza stare ore con phon, piastre ed arricciacapelli in mano.

Le trecce

Poco prima di dormire fate il solito shampoo, tamponate per bene i capelli e magari ungeteli con dei prodotti studiati per ottenere dei ricci perfetti. A questo punto fate delle trecce e lavorate di phon sino ad ottenere la completa asciugatura della chioma. Il risultato sarà migliore se utilizzerete delle cuffie traforate.

Andate a coricarvi esattamente così (con buona pace di fidanzati e mariti). Togliete tutta l’impalcatura soltanto al sopraggiungere della mattina e volumizzate un po’ (soltanto se ne avete bisogno) con il diffusore a getto freddo. Più semplice di così si muore!

I calzini

Ebbene sì, con i calzini si possono scolpire e modellare i capelli. Sacrificatene un paio tagliando la punta. Spazzolate per bene la capigliatura e cercate di acconciarla in modo da ottenere una coda alta.

Chinatevi e, ora viene il bello, inserite i capelli all’interno di quello che una volta era un calzino. Se l’operazione dovesse essere difficoltosa inumidite appena la vostra chioma: questo dovrebbe agevolarvi. Bene, adesso arrotolate il tutto sino ad ottenere uno chignon e lasciate in posa per almeno sei ore.

La fascia

Avete dei lunghissimi capelli lisci (che invidia!) e avete deciso di arricciarli? Andate a dormire indossando una fascia sulla fronte. Suddividete la chioma in ciuffi arrotolandoli quindi intorno alla bandana e avendo cura di compiere il maggior numero di giri possibile.

Non ci crederete, ma al mattino, togliendo la vostra fascia, vi sarete trasformate in boccolose da paura!

I bigodini

Potevano mancare mai all’appello? Ovviamente no. Dopo aver fatto uno shampoo e applicato uno o più prodotti per fissare lo styling, dividete tutta la capigliature in ciocche a cui applicare dei bigodini che arrotolerete e fisserete alla sommità del capo usando delle forcine. Procedete asciugando con phon e diffusore.