Arredare la casa in primavera all’insegna dei colori

Arredare la casa in primavera all’insegna dei colori

Arredare la casa in base alla stagione primaverile non vuol dire stravolgere completamente la casa, ma fare delle piccole modifiche o aggiungere elementi d’arredo, magari in stile eco friendly, che modifichino un po’ l’ambiente.

La casa è un’estensione di te stessa e arredarla permette di esprimerti in libertà rispettando i tuoi gusti. Per questo motivo è indispensabile ricreare un ambiente che ti faccia stare bene, magari lasciandoti un po’ influenzare anche dalle stagioni. La primavera in particolar modo è una stagione che rimanda al profumo dei fiori e ai colori, e non a caso proprio in questa stagione tornano di moda i colori dei vestiti.

Visto che è insito di questa stagione l’ispirazione a cambiare alcune cose nel tuo ambiente di casa, in questo articolo spieghiamo come rinnovare la casa in primavera apportando alcune modifiche a salotto, cucina, bagno e camera da letto, senza dover spendere una fortuna.

Come arredare la casa in primavera

Nonostante uno stravolgimento dell’arredamento sia quasi necessario di tanto in tanto, ciò non significa che si tratti di un’operazione da prendere dalla leggera. Rinnovare tutti i mobili di casa infatti è dispendioso e non è per tutte le tasche, ecco perché all’interno di questo articolo ci siamo limitati a spiegare come abbellire casa con pochi soldi.

Arredare casa in primavera significa scegliere una serie di elementi e dettagli che permettano di mettere tutti di buonumore e di risvegliarsi dal torpore invernale. Le stanze hanno bisogno di alcuni ritocchi che rendono l’ambiente fresco e vitale.

Alcune modifiche al salone

Il salone è la stanza dove generalmente si attendono gli ospiti. Un modo economico per rendere questo ambiente ancor più accogliente senza spendere un occhio della testa è quello di comprare grandi teli da usare per coprire divano e poltrone. Puoi comprare alcuni copricuscini e cuscini che daranno un aspetto diverso alla stanza. La zona living dovrebbe ospitare anche le piante primaverili di cui parliamo tra un po’.

Come arredare la cucina

In generale la cucina tende a restare sempre la stessa per moltissimi anni. Di certo non è quella stanza della casa che viene rinnovata più spesso. Eppure è possibile apportare quel tocco di verde semplicemente posizionando le piantine di erbe aromatiche sulle mensole, aggiungendo alcuni barattolini nuovi o semplicemente delle tovaglie o copri sedie nuove.

Rinnovare la camera da letto

Puoi rinnovare la camera da letto e renderla più in linea con la stagione primaverile cambiando la biancheria da letto. Puoi scegliere colori vivaci e cuscini che danno un tocco romantico. Se puoi permetterti un piccolo investimento economico in più, potrai cambiare le tende così ti sembrerà davvero di vivere in un’altra stanza.

Rinnovare il bagno

Anche il bagno deve essere rinnovato al fine di apportare quel tocco primaverile in più. Puoi aggiungere saponette colorate, spugne e piccoli oggetti decorativi ed economici. Puoi  comprare la lavanda da inserire in un cestino per aumentare il profumo di primavera e aggiungere asciugamani colorati o dai motivi floreali, che sottolineino una volta di più l’arrivo della bella stagione.

Continua con l’armocromia

Quando studi l’arredamento della tua casa durante la stagione primaverile puoi tenere in considerazione anche l’armocromia, una filosofia del colore che rende l’ambiente molto più originale. Seguire l‘analisi del colore è molto importante e sul blog di arredamento Glamcasamagine vengono riportate alcune proposte da utilizzare come spunto per abbinare arredamento e armocromia.

La cucina in primavera sarà molto più viva scegliendo i colori brillanti, magari con un bel lampadario azzurro cielo. I colori tipici primaverili sono il rosa, la cui tonalità delicata aggiunge molto romanticismo. oppure il rosa corallo, il verde acqua, il celeste, il bianco burro e il rosso ciliegia. In generale tutti i colori pastello, dal verde all’azzurro, il rosa e il giallo. Meglio evitare colori forti come il rosso e grigio.

Quali sono le piante per arredare casa in primavera

La primula è una pianta che annuncia la primavera grazie alle fioriture vivaci. Puoi coltivarla in vasi da tenere in casa oppure all’esterno e non richiede nemmeno una cura particolare. Tutto ciò di cui ha bisogno è un posto dove non arriva la luce diretta e concimarla bene (vedi come fare).

Ti consigliamo altrimenti la viola del pensiero, una pianta erbacea perenne apprezzata in questa bella stagione, profumata e con una fioritura persistente. La gerbera invece è una pianta erbacea perenne dalla forma di cespuglio. I petali dei fiori possono avere tanti colori diversi, come rosso, rosa, bianco, viola e giallo.

Ci sono poi le margherite perenni dal colore giallo chiaro, ideali per essere esposte sul davanzale. Infine ti consigliamo l’ornitogallo, una bulbosa che, quando chiusa, ricorda molto la cresta di gallo. Dopo la sua fioritura, che avviene in primavera, entra in uno stato vegetativo e fiorire nella primavera successiva.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare la tua navigazione. Clicca su Maggiori informazioni se vuoi saperne di più e su Accetto per dare il tuo consenso. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi